Peperoni (0,5kg)

Peperoni verdi, gialli o rossi  prodotti in regime di lotta integrata

I tre diversi colori con cui si presentano i peperoni non sono dovuti alle specie di appartenenza, bensì al loro diverso grado di maturazione, poiché all’inizio tutti i peperoni sono verdi.

Dal punto di vista organolettico ci sono alcune differenze. Quelli rossi hanno una polpa croccante e zuccherina, i gialli sono succosi e teneri, mentre i verdi hanno una polpa carnosa e un sapore dolce. Questi ultimi quindi, sono usati prevalentemente per i primi piatti come condimento, più che come contorno.

Differenze tra peperoni:

Peperone verde per depurarti: Il peperone verde non è una varietà. Il peperone di questo colore sarebbe diventato giallo o rosso, se non fosse stato raccolto in anticipo, ancora non del tutto maturo. Perfetto per peperonate e insalate, ha un gusto lievemente più pungente e, anche per l’elevatissima concentrazione di acqua e le pochissime calorie, ha il maggiore potere depurante.

Peperone giallo per fare il pieno di antiossidanti: Ottimo sia crudo che cotto, il peperone giallo è il più tenero e succoso. Il suo colore si deve alle elevate quantità di betacarotene, che è un potente antiossidante. Il tuo organismo, poi, sa convertire questa sostanza in vitamina A e riutilizzarla per moltissime funzioni. Tra le altre, il metabolismo del ferro e il sano mantenimento di pelle, vista e sistema immunitario. Il peperone rosso è considerato un cibo abbronzante perché contiene un alto livello di vitamina A, che aiuta la tua pelle a produrre melanina e quindi ad abbronzarti più intensamente.

Peperone rosso per le proprietà benefiche: Il peperone rosso è il campione delle vitamine. Batte tutti, sia i suoi colleghi ortofrutticoli del gruppo dei rossi (che per l’alta concentrazione di vitamina C sono famosi), sia gli omologhi verdi e gialli, che pure in quanto a vitamine non scherzano per niente. Per rendersene conto, sia sufficiente ricordare che il fabbisogno medio europeo di vitamina C è di 90 mg al giorno per gli uomini e 80 mg per le donne e 100 g di peperone rosso ne contengono 166 mg. Anche come vitamina A sbaraglia i rivali. In più, con la sua polpa croccante, spessa e zuccherina, è il più saziante, ideale in pinzimonio e cotto alla brace.

Origine: L'Orto di Barbieri oppure Emilia Romagna - Italia